info@rotaryclubvelletri.it

DISCORSO DI INSEDIAMENTO
Carissimi,
ringrazio tutti voi per essere qui stasera, in questo momento difficile per la nostra società. Sento l’onore e il privilegio di ricevere questo collare indossato da tutti i presidenti del Rotary Club Velletri che con il loro impegno e con il loro spirito di servizio hanno saputo tramandare un Club prestigioso: a loro va il mio pensiero e la mia gratitudine! Ringrazio Antonio che ha condotto a termine questo difficile anno, contraddistinto dalle importanti iniziative che ha appena ricordato, iniziative e progetti che ho intenzione di portare avanti, pur nelle evidenti difficoltà che ci troveremo ad affrontare a causa della pandemia in corso. Predisporre una relazione programmatica, credibile e sostenibile, in un periodo di grande incertezza nel futuro non è un’impresa semplice, ma sono confortato dal sostegno e dalla disponibilità di voi tutti. Nessun presidente ha mai raggiunto da solo gli obiettivi che si era prefissato, senza l’appoggio e la collaborazione dei soci del club, delle signore e del nostro Rotaract. Non posso, quindi, che proseguire nel solco della nostra tradizione, fatta di amicizia, impegno personale e professionale, disponibilità al service e piacere nella condivisione di progetti e risultati.
PIANO STRATEGICO
Quest’anno, anche su sollecitazione del Distretto, ho predisposto un piano strategico quinquennale. Mi rendo conto che parlare di pianificazione quinquennale può apparire un ossimoro, in tempi di estrema incertezza sociale ed economica, ma non dobbiamo mai dimenticare che noi siamo il Rotary e dobbiamo essere capaci di affrontare le sfide del futuro con coraggio e ambizione. Tale piano strategico, già condiviso con Antonio e Bruno e che provvederò a inviarvi nei prossimi giorni, è basato sui principi ispiratori del Rotary e sulla tradizione specifica del nostro Club. E’ evidente, peraltro, che il piano di anno in anno verrà adeguato al contesto sociale in cui ogni presidente dovrà operare ed è, pertanto, un strumento di indirizzo aperto e flessibile. L’aspetto della continuità nella leadership e nell’azione dei Presidenti, richiesta da una pianificazione pluriennale non fa altro che evidenziare e consacrare una caratteristica già insita nel Club di Velletri.
PROGETTI IN CONTINUITA’
Per questo, come già detto, intendo portare avanti progetti storici del nostro Club e progetti più recenti, ma non meno importanti. Mi riferisco, tra i primi alla scuola di alfabetizzazione che con spirito di abnegazione e tra mille difficoltà, Graziano ha condotto, finchè è stato possibile e al progettodi sensibilizzazione sulla donazione del midollo osseo, progetto introdotto da Antonio e Saverina e portato avanti con la partecipazione di tutti i soci e con la fattiva collaborazione del Rotaract; un progetto che ha dato lustro al nostro Club e ha reso vivido e concreto il significato di service.
NUOVI PROGETTI E ATTIVITA’ DI SERVICE
Nel corso del SIPE di quest’anno, tenutosi telematicamente, sono stati illustrati vari progetti ideati dai gruppi di lavoro formati dai presidenti dell’anno 2020/2021. Il gruppo di cui facevo parte, composto dai presidenti dei Club di Anzio, Albano, Civitavecchia, Frosinone, Latina, Latina Circeo, ha sviluppato un progetto di“sensibilizzazione sui rischi legati all’abuso dell’alcol”, progetto rivolto principalmente ai giovani. Compatibilmente con l’evolversi della situazione emergenziale, verrà realizzato un filmato in cui sono previsti mini spot da parte di persone dello spettacolo e dello sport. Se possibile, si organizzeranno incontri nelle scuole secondarie di primo e secondo grado dove verrà proiettato il filmato e si faranno “provare” ai ragazzi, attraverso l’uso di occhiali da simulazione, quali sintomi possa dare l’uso di alcol. Si interesseranno i media locali e il tutto avverrà in collaborazione con il Comune di Velletri. Con il vostro aiuto e con quello dell’avv. Renato Mammucari, amico e socio onorario del nostro Club, ho pensato di realizzare una piccola pubblicazione su alcuni tesori architettonici e artistici del nostro territorio comunale, utilizzando, altresì, alcune delle foto della ricostruzione del nostro palazzo comunale che ci sono state donate. Procedere, poi, alla donazione delle stesse al Comune di Velletri che potrà conservarle presso la biblioteca civica. Questo progetto coinvolgerà Tutti i soci perché a ciascuno verrà inviata un’opera con una breve descrizione. Il socio, potrà modificarla, integrarla o commentarla come meglio vorrà e la sottoscriverà. La pubblicazione, così, raccoglierà l’apporto di tutti voi. Sono inoltre, in contatto con l’assessore alla pubblica istruzione del Comune di Velletri, Francesco Cavola per strutturare un progetto volto al sostegno della didattica nelle scuole elementari. Per la definizione di un progetto in tal senso orientato, è in ogni caso necessario attendere lo sviluppo dell’emergenza sanitaria in corso per valutare meglio quale sarà la situazione scolastica a settembre.
ATTIVITA’ DI RACCOLTA FONDI
Come avrete notato, non ho ancora parlato delle nostre attività di raccolta fondi. Compatibilmente con l’emergenza sanitaria in corso, spero vengano realizzate la Festa di Carnevale e la Carciofolata, oltre al Torneo di Golf che, peraltro, sembra essere l’attività meno colpita da eventuali restrizioni. Confido, inoltre, nella partecipazione del nostro runner Giorgio Corsetti alla Maratona di Roma.
CONVIVIALITA’
Non dovranno certamente mancare le tradizionali occasioni di convivialità e crescita culturale, come le nostre familiari con relatori o la festa degli auguri, sperando ovviamente che possano svolgersi in presenza. In caso contrario, cercheremo altri modi di “connetterci” per usare una frase molto cara a Giulio Bicciolo. Ho già chiesto, inoltre, a Bruno di occuparsi della organizzazione di un concerto e a Rolando di prevedere almeno una visita culturale. Tutto questo verrà ovviamente integrato e/o modificato grazie alle proposte e all’apporto di voi soci.
Prima di procedere con la presentazione della mia squadra vorrei, infine, rivolgere un ringraziamento speciale a mia moglie Michela che con estrema pazienza e amore mi ha sostenuto in questa avventura, sin dal momento della mia elezione.